Ossezia e Abkhazia. Eh?

Dopo due giorni di assordante silenzio, dovuti all’attenzione puntata su Pechino, anche qui in Italia ci siamo accorti che la Russia ha iniziato operazioni di guerra in Ossezia e Abkhazia, invadendo di fatto il territorio georgiano.
Analisi le trovate ovunque, segnaliamo solo repubblica e corriere. E leggendo queste analisi fra le mille preoccupazioni possibili ne vogliamo evidenziare una.
L’Europa è assolutamente assente. Si leggono le dichiarazioni che arrivano da Bush e Condoleezza Rice, l’Onu non riesce a prendere posizione ma avvia “consultazioni”, l’Europa niente.
Un segnale, molto preoccupante, di mancanza di una politica estera degna di questo nome da parte di un’Europa che si ripiega sempre più su se stessa :(
Fassino batti un colpo! Fai sentire la tua voce, dimostraci che anche un Ministro Ombra può incidere su temi internazionali.

Advertisements

18 risposte a “Ossezia e Abkhazia. Eh?

  1. Io consiglio di visitare questo : http://www.humanrights.ge

  2. sul serio ti aspetti un minimo di prese di posizione da un accozzaglia di pagliacci il cui orizzonte politico e culturale non va al di là di porta a porta.
    Quella gente ha perso ogni residuo legame con ogni forma di realtà da molto tempo. Vive in un mondo di sogni fatto di modello tedesco e ca#@te alla francese.

  3. Vorrei chiarire a scanso di equivoci che il secondo carlo che ha scritto il 4° post non c’entra nulla con il primo Carlo, che sono io. Fermo restando la libertà di opinione parlare di “accozzaglia di pagliacci” è una fraseologia qualunquista di bassa lega che lascio volentieri a chi l’ha pronunciata. Eppoi i pagliacci sono divertenti!

  4. @ carlo, ma non carlo…
    quello che da dei pagliacci così senza argomentare.
    ti faccio notare che dopo l’uscita di questo post, da parte dell’europa è iniziata un’azione diplomatica che sta dando dei frutti. non si sa quale sia il ruolo dell’italia e di fassino, ma bisogna riconoscere che malgradoil ritardo stanno muovendosi bene. la vicenda è un campo minato, e visto gli interessi degli usa così smaccati si può solo sperare in un mediazione europea…

  5. per me Fassino è quello del: e allora abbiamo una banca ? D’alema è quello del: Consorte facci sognare… (e che per inciso telefonò a una persona per avvertirla che la polizia gli intercettava il telefono, e poi passa per intelligente).
    Dare dei pagliacci a i leader del centrosinistra è qualunquismo di bassa lega dici.
    Delinquenti è meglio ?
    Quanti Ottaviano del Turco ci sono nel PD ?
    Tu hai mai sentito un leader della sinistra fare una proposta concreta riguardo a lavoro, ambiente, ricerca, sostegno alle famiglie…. ?
    Io vedo solo un gruppo di potere (un gruppo di potere PERDENTE per la precisione) che non ha alcuna visuale alcuno scopo al di là delle indennità parlamentari.
    Il PD si sta avviando a diventare il PSI del 2020 (e d ‘altra parte Craxi l’hanno riabilitato mi pare).
    Adesso chiedere onestà, trasparenza, ideali ed idee è qualunquismo di bassa lega.
    Carlo Giona (cosi non ci sono equivoci)

  6. per lucio
    scusa se faccio il sentenzioso ma la seconda parte del tuo blog è espressione di un qualunquismo di sinistra che detesto (premetto che sono (ero ?)anch’io di sinistra e ho pure avuto per qualche anno la tessera Ds)
    Sai quali sono gli interessi USa nella regione ?
    Attraverso la Georgia (e paesi limitrofi) passano due oleodotti che pigliano il petrolio del Mar Caspio e lo portano in Turchia. Da li i Turchi lo riesportano in Europa, India, Giappone (non in America). Quel petrolio è (era ?) totalmente al di fuori del controllo dei Russi e percio gli rodeva il culo, tanto più che i Georgiani progettavano di raddoppiare il tutto. Da qui la sistematica aggressione ai Georgiani (erano anni che gli Osseti piazzavano mine antiuomo sulle strade georgiane, bombardamenti, sconfinamenti….)
    Ora naturalmente tutti quei progetti sono bloccati.
    Risultato ? Putin ha un controllo ancora più stretto sulle risorse energetiche da cui dipende l Europa (gli interessi americani in questione erano un Europa indipendente energicamente dalla Russia e quindi più libera di contrastarli nel caso).
    Li chiamo pagliacci perché credi che Fassino e co sappiano qualcosa di tutto cio ?
    Di South Stream, di Nabucco, North Stream, Blue Stream, Kashagan… (sono oleodotti gasdotti e giacimenti del Caspio non capirai nulla di questa guerra se non impari a conoscerli).
    Credi che sarebbero capaci di elaborare una qualsiasi politica in questo contesto ? Non una buona linea politica, nemmeno una linea politica che mi sentirei di approvare, semplicemente una politica purchéssia fosse anche solo stare a guardare (quest’ultima implicherebbe che sappiano cosa guardare.)
    Niente di personale
    Carlo Giona

  7. Caro lucio scusa se faccio il sentenzioso ma la seconda parte del tuo blog mi sembra espressione di un qualunquismo di sinistra che detesto (premetto che sono (ero ?)anch’io di sinistra e ho pure avuto per qualche anno la tessera Ds)
    Sai quali sono gli interessi USa nella regione ?
    Attraverso la Georgia (e paesi limitrofi) passano due oleodotti che pigliano il petrolio del Mar Caspio e lo portano in Turchia. Da li i Turchi lo riesportano in Europa, India, Giappone (non in America). Quel petrolio è (era ?) totalmente al di fuori del controllo dei Russi e percio gli rodeva il culo, tanto più che i Georgiani progettavano di raddoppiare il tutto. Da qui la sistematica aggressione ai Georgiani (erano anni che gli Osseti piazzavano mine antiuomo sulle strade georgiane, bombardamenti, sconfinamenti….)
    Ora naturalmente tutti quei progetti sono bloccati.
    Risultato ? Putin ha un controllo ancora più stretto sulle risorse energetiche da cui dipende l Europa (gli interessi americani in questione erano un Europa indipendente energicamente dalla Russia e quindi più libera di contrastarli nel caso).
    Li chiamo pagliacci perché credi che Fassino e co sappiano qualcosa di tutto cio ?
    Di South Stream, di Nabucco, North Stream, Blue Stream, Kashagan… (sono oleodotti gasdotti e giacimenti del Caspio ).
    Credi che sarebbero capaci di elaborare una qualsiasi politica in questo contesto ? Non una buona linea politica, nemmeno una linea politica che mi sentirei di approvare, semplicemente una politica purchéssia fosse anche solo stare a guardare (quest’ultima implicherebbe che sappiano cosa guardare.)
    Niente di personale, Ciao
    Carlo Giona

  8. Trasparenza, ideali ed idee li andiamo cercando e praticando. Qui c’è un post di politica estera in cui si vuole invitare a riflettere e sollecitare la direzione del Pd. Qui non mettiamo tutte le cose in un sacco e le cementiamo con il sentimento del livore. A te sembra che accusare i dirigenti del Pd di essere dei delinquenti sia qualcosa che aiuta il popolo italiano a recuperare il senso dell’ideale. A me pare invece un atteggiamento che testimonia l’incapacità di essere all’altezza di quel senso. Ci sono voluti secoli di battaglie ideali per costituzionalizzare il principio di non colpevolezza. Siamo la patria di Beccaria e della lotta manzoniana contro le colonne infami.
    Noi non vogliamo riportare indietro la storia ma farla procedere avanti.

  9. A me sembra cha accusare un delinquente di essere un delinquente aiuti parecchio, soprattutto se il delinquente in questione ha un ruolo pubblico.
    Vogliamo ricordare che nella lista di personaggi politici che ricevevano finanziamenti (perfettamente legali ma moralmente più che discutibili) da parte di Callisto Tanzi c’erano si Gasparri, Alemanno e Casini ma anche D’alema e Rutelli ? O che l ‘affare Unipol implicava che una cordata di faccendieri legati alla sinistra (intercettazioni di cui sopra) prendesse il controllo di una banca mentre una cordata di faccendieri legati alla destra cercava di impadronirsi di un’ altra (rispettivamente Bnl e AntonVeneta)senza avere i soldi necessari,
    forzando i controlli e a danno degli azionisti e del paese. Per inciso questo è un crimine (turbativa di mercato come minimo, ma ci sta anche la corruzione) e chi lo commette è un delinquente

    Io comincio a sospettare per il Pd il tema dell’onestà fosse solo uno strumento per attaccare Berlusconi e che in linea di massima di trasparenza non gliene freghi poi molto.

    Tu parli di presunzione d’innocenza, avrebbe un senso se quella gente avesse una minima chance di essere condannata se colpevole. Sappiamo tutti e due che quelle indagini non sfocieranno mai a nulla.
    De Magistris insegna.
    Quoto: “A te sembra che accusare i dirigenti del Pd di essere dei delinquenti sia qualcosa che aiuta il popolo italiano a recuperare il senso dell’ideale. A me pare invece un atteggiamento che testimonia l’incapacità di essere all’altezza di quel senso. ”
    La frase è cosi involuta che ho dovuto citarla chi è il tuo modello di stile Suslov ?
    Tradotta in italiano corrente: se tu critichi i capi la gente potrebbe pensare che hai ragione e smettere di prenderli sul serio. In linea di massima è quello che vorrei …
    Il” senso dell’ideale” non so cosa sia, tu sembri parlare di qualcosa come il cuore oltre l’ostacolo, credere obbedire combattere, meglio un giorno da leoni che cent’anni da pecora. Io la chiamo propaganda, ma anche prendere per il culo va bene.
    Io non voglio dare o ridare nulla al popolo italiano mi sta benissimo com’è.
    Io vorrei una classe politica e non una casta ottusa e autoreferenziale al potere, tutto qui.
    Un’ultima cosa non ha molto senso se tu protesti perché parlo di politica interna in unthread di politica estera e poi mi rispondi parlando di politica interna. Tanto più che io avevo pubblicato un secondo post più in argomento.

  10. Infatti io rispondo solo agli argomenti di politica estera. La guerra estiva è arrivata sicuramente come inaspettata, per la Georgia, che pensava non si aspettava questo tipo di reazione, e per il resto del mondo, che ha potuto constatare ancora una volta la volontà Russa di mantenere il ruolo di potenza regionale indiscussa.
    Carlo i tuoi ragionamenti sulla geopolitica delle risorse mi sembrano corretti, ma non mi sentirei di coprire di fango Fassino, anzi mi fa piacere che durante la crisi è stato assai più presente dell’attuale ministro degli Esteri, in vacanza alle Maldive.

  11. Essere all’altezza di quel senso ideale vuol dire avere come obiettivo creare un paese più civile. Ma evidentemente i tuoi ideali sono al di sotto anche del buon senso. Bene. Nella repubblica ideale di Carlo Giona un accusato che non ha ancora subito un processo è condannato soltanto perché un altro sostiene che ha commesso un reato. Questa allucinante concezione della giustizia ci fa fare un salto mortale all’indietro.
    Delinquente è colui o colei che delinque, cioè che commette un delitto. Immorale non significa illecito e illecito non vuol dire illecito penale.
    Se pensi che qualcuno abbia commesso un crimine non rilevato denuncialo.
    Io non faccio sconti a chicchessia e non difendo i dirigenti o attivisti del Pd solo perché sono membri della stessa associazione cui sono iscritto. Se commettono illeciti penali dovranno vedersela coi tribunali della repubblica italiana.
    A me pare che tu non sappia ben distinguere tra una critica all’operato politico (o perfino all’immoralità) di un dirigente di qualsivoglia partito e una accusa per aver commesso un reato. E questo a parer mio è piuttosto grave. C’è un punto in cui il pressappochismo diventa pericoloso. Se prendono il potere uomini che la pensano come te si ritorna ai lager o alla santa inquisizione. E questa è una prospettiva che vorrei sinceramente evitare.

    PS : se guardi all’orario del tuo secondo post e lo confronti con la mia precedente risposta ti potrai accorgere che li abbiamo inseriti in simultanea

  12. Essere all’altezza di quel senso ideale vuol dire avere come obiettivo creare un paese più civile. Ma evidentemente i tuoi ideali sono al di sotto anche del buon senso. Bene. Nella repubblica ideale di Carlo Giona un accusato che non ha ancora subito un processo è condannato soltanto perché un altro sostiene che ha commesso un reato. Questa allucinante concezione della giustizia ci fa fare un salto mortale all’indietro.
    Delinquente è colui o colei che delinque, cioè che commette un delitto. Immorale non significa illecito e illecito non vuol dire illecito penale.
    Se pensi che qualcuno abbia commesso un crimine non rilevato denuncialo.
    Io non faccio sconti a chicchessia e non difendo i dirigenti o attivisti del Pd solo perché sono membri della stessa associazione cui sono iscritto. Se commettono illeciti penali dovranno vedersela coi tribunali della repubblica italiana.
    A me pare che tu non sappia ben distinguere tra una critica all’operato politico (o perfino all’immoralità) di un dirigente di qualsivoglia partito e una accusa per aver commesso un reato. E questo a parer mio è piuttosto grave. C’è un punto in cui il pressappochismo diventa pericoloso. Se prendono il potere uomini che la pensano come te si ritorna ai lager o alla santa inquisizione. E questa è una prospettiva che vorrei sinceramente evitare.

    PS : se guardi l’orario del tuo secondo post e lo confronti con la mia precedente risposta ti potrai accorgere che li abbiamo inseriti in simultanea

  13. D’Alema Massimo: Ex Ds, s’è salvato per prescrizione del reato (accertato) di finanziamento illecito nel processo a proposito
    di 20 milioni di lire in nero versatigli nel corso di una cena, negli anni 80, dal boss delle cliniche Francesco Cavallari, legato
    alla Sacra corona unita; ha poi avuto un’archiviazione a Reggio Emilia per i presunti fondi neri incamerati dal Pci-Pds;
    archiviata a Roma anche l’inchiesta per finanziamento illecito nata a Venezia, che lo vedeva indagato con Achille Occhetto e
    con Bettino Craxi; a Parma invece, dove Calisto Tanzi sosteneva di averlo finanziato con inserzioni pubblicitarie sulla rivista
    della sua fondazione Italianieuropei, D’Alema è rimasto un semplice testimone; infine la Procura di Milano sta ancora
    vagliando la sua posizione nell’ambito delle indagini sulla scalata dell’Unipol alla Bnl di Consorte nell’estate del 2005: il gip
    Clementina Forleo, che ipotizzava un suo concorso nell’aggiotaggio di Consorte, ha trasmesso gli atti alla Procura, sostenendo
    che non è necessario il permesso del Parlamento europeo per usare nei suoi confronti le famose intercettazioni telefoniche.

  14. emmobastaperò

    condanne? zero, mi sembra

  15. Alberto Baschiera

    Saakashvili è un criminale di guerra che ha bombardato “ad alzo zero” la popolazione civile. Che poi i russi possano avere degli interessi a controllare le aree del Caucaso non ci vedo nulla di scandaloso. La verità è che se non fossero intervenuti la Georgia avrebbe massacrato l’Ossezia e in molti, se non tutti, ad ovest avrebbero approvato. C’è poi il precedente del Kosovo che indica come l’Ovest sia equo nel trattare i problemi dell’Est… Ps: Fassino e D’Alema hanno trattato con troppa superficialità la questione Kosovo (d’altra parte c’era la crisi di governo…)

  16. Possiamo finalmente essere liberi di pensare che la strage in Ossezia sia il frutto della cinica politica estera dell’amministrazione Bush? Possiamo finalmente essere liberi di sostenere che c’è stato un attacco a sangue freddo da parte dell’esercito georgiano armato ed addestrato dall’amministraione Bush? Possiamo pretendere che la politica estera Europea possa essere libera di operare senza l’ombra sinistra dei condizionamenti di Condoleza Rice?

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...