Istruzioni per la vittoria

Da Saronno, via Stefano Catone:

  • Il candidato sindaco migliore possibile, mai messo in discussione e scelto con largo anticipo;
  • Una coalizione allargata, sia agli altri partiti che alla “società civile”. Ovviamente sulla base di un programma mediato e quindi condiviso;
  • Un programma chiaro e preciso, costruito su due binari: il primo disegna la Saronno che tutti i saronnessi sognano, e il secondo invece che porta soluzioni a problemi pratici (praticissimi) della città.
  • Una lista composta da persone di cui la gente si fida.
  • Una campagna elettorale “infinita”: Luciano Porro è stato scelto con larghissimo anticipo, e con larghissimo anticipo è cominciato il percorso che ha portato alla sua elezione;
  • Una campagna elettorale da protagonisti, senza inseguimenti e tentativi di inseguimenti. Problema sicurezza? A Saronno non esiste un problema sicurezza (e in chissà quanti altri posti) – come ricordato dallo stesso comandante dei Carabinieri – e perciò parlavano di come far funzionare meglio le scuole, invece che di sicurezza.
Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...