Al segretario del Partito Democratico, Pierluigi Bersani

Caro segretario,

In questi giorni e’ montata la polemica sulle modifiche allo statuto del Partito riguardanti lo svolgimento delle Primarie.

Sebbene sia nostra convinzione che alcune modifiche andassero fatte rispetto alle regole fin qui adottate, sebbene ci rendiamo conto che la linea sulle primarie dovesse subire un cambiamento, come conseguenza del risultato del Congresso, cio’ non toglie che le anticipazioni che leggiamo ci preoccupino notevolmente.

Le Primarie sono un metodo di partecipazione che caratterizza il Partito democratico in modo unico in Europa. C’e’ una identificazione chiara, da parte di iscritti e simpatizzanti, rispetto ad una occasione di prendere parte alle decisioni, anche politiche, rarissima e che e’ al contempo, formativa e consapevole.

Non ho bisogno di ricordarle che, in un momento pur delicato del partito, i simpatizzanti al PD hanno partecipato in modo inaspettato alle piu’ recenti primarie. Snaturarle nel metodo e nei principi e’ pericoloso e soprattutto significherebbe, una ulteriore perdita di identita’ del partito e il loro subordinamento, alle decisioni degli organi politici del Partito o di altri soggetti politici a noi alleati andrebbe a minare il rapporto di fiducia esistente tra iscritto e dirigenza.

La questione, caro Segretario, non e’ rispetto alle primarie di coalizione. Porre la necessita’ del 35% dei componenti dell’assemblea o del 20% degli iscritti per sostenere una candidatura diversa da quella decisa dal partito (comma 3), porre la necessita’ dei 3/5 dei voti dell’assemblea rispetto alla decisione di svolgere le primarie, nel caso non si facessero quelle di coalizione (comma 4), o la necessita’ del 30% dei voti rispetto a candidature diverse rispetto a quelle uscenti (comma 5) vuol dire ingessare il partito.
Allora, caro Segretario, la questione non e’ soltanto ideologica, ma di merito, rispetto alla volonta’ reale di rinnovamento. Le Primarie non sono un vezzo, cosi come queste modifiche allo statuto vorrebbero ridurle, sono un metodo democratico dal quale non si torna indietro: o si fanno o non si fanno e depotenziarle sarebbe una sconfitta per tutti coloro che hanno creduto a questo partito.
Chiediamo pertanto la rilettura dello statuto in chiave piu’ democratica e piu’ partecipativa nel rispetto delle minoranze di questo partito e nel rispetto soprattutto della promessa, incompiuta, che esso ancora rappresenta.
Se le modifiche dovessero restare tali e quali, sarà nostra prima preoccupazione contrastarle fino a che ci sarà possibile, con tutti i mezzi statutari previsti.
In ultimo, chiediamo una parola chiara e netta sull’attuazione del codice etico. Riteniamo questo, insieme alle Primarie, un elemento fondamentale per la trasparenza e per la credibilita’ del Partito Democratico.

Annunci

29 risposte a “Al segretario del Partito Democratico, Pierluigi Bersani

  1. Solo per segnalare un pezzo “informativo” su effettive modifiche in discussione e loro portata, in apertura su http://www.pd2.it

  2. carissimi io credo che Bersani è un uomo competente e coraggio ma l’amico dei costruttori romani si fa già avanti per minarlo ed eventalmente candidarsi per prendere il suo posto.
    Il PD è un partito pieno di serpenti in cui appena viene eletto uno, l’altro ti fa la lotta per sostituirti. Secondo me tutte cariatidi si dovrebbero fare da parte definitivamente per lasciare il posto ai giovani, come di consuetudine avviene negli altri Paesi.
    Ritornando a Bersani mi permetto di dargli un consiglio prima che le lotte interne lo costringono a dimettersi- Deve fare un suo programma dettagliato a 360 gradi e sottoporlo alla direzione con l’indicazione che non è negoziabile altrimenti e se la D non accetta se ne va facendo giudicare il popolo. Logicamente se sbaglia e non raggiunge i risultati se ne deve andare. Il PD lo deve ppoggiare totalmente, come pure se ne deve andare al massimo dopo i due mandati. Caro Bersani la Lega non sbaglia quano dice che i vostri stipendi e appannagi vari devono essere tagliati, (gli stipendi dei dirigenti politici, privati e statali di ogni categoria non dovrebbero superare la media europea e tutti devono essere perseguibili). Sono questi i segnali che il popolo vuole, non le affermazione di principio). Lo statuto di ogni partito dovrebbe ammettere la persguibilità di dirigenti di partito e di tutti i menbri di un Governo salvo i regati politici. saluti

  3. roberto gennuso

    Caro segretario,
    ti ringrazio di non aver creato alcuna occasione per una mia eventuale partecipazione di semplice iscritto.Abbiamo un partito imbranato in mano a pochissimi.forse è questo il motivo d’essere come il Titanic e voi ballate.Non ho alcuna responsabilità di questo sfacelo addebitabile solo alla chiusura corporativa ed oligarchica di un ex-partito.Si poteva tentare di risvegliare l’immenso intellettuale collettivo della platea degli iscritti.Avete fallito.

  4. berlusconi a cominciato la sua propaganda elettorale, il PD cosa aspetta?
    berlusconi ha detto che mettera un gazebo nelle piazze di ogni comune per diffonder le grandi cose che ha fatto il suo governo.ma nessuno e capace di dirgli dove sono quelle grandi cose che ha fatto in 2 anni di potere? tutti i capi mafia che dice di aver arrestato…. ma li ha arrestati lui o i carabinieri e la polizia? i beni sequestrati li ha sequestrati lui?
    provate a ricordare agli italiani che dopo la caduta del fascismo c’era rimaso qualche nostalgico che duceva: mussolini pero qualcosa di buono lo aveva fatto, (le bonifiche ,le strade ecc.) PERCHE NON DIRE AGLI ITALIANI CHE E L’EVOLUZIONE DEI TEMPI…CHE SE ULTIMAMENTE SONO STATI ARRESTATI TANTI MAFFIOSI E SEQUESTARI TANTI B ENI NON E CERTO GRAZIE A BERLUSCONI E IL SUO GOVERNO
    vi saluto ciro volpi

  5. Se Berlusconi combatte la mafia ci dica perchè ha dato 100 milioni a Provenzano.
    Se Berlusconi combatte la mafia ci dica perchè ha fondato Forza Italia con Dell’Utri.
    Se Berlusconi combatte la mafia ci dica perchè ha salvato Cosentino dall’arresto.
    Se Berlusconi combatte la mafia ci dica con quali soldi ha costruito Milano 2.

  6. Sono orgogliosa di aver fondato insieme a migliaia di altri cittadini della così detta società civile,il mivimento dell’Ulivo. Rimpiango il bravo Prodi, solo lui ha saputo battere Berlusconi 2 volte. Solo lui aveva un vero progetto politico, solo lui poteva dire,insieme a noi, cose fosse e rappresentasse l’Ulivo.
    Mi vien da piangere a vedere sprofondare l’italia con questo governo e il suo leader, ma non mi sento colpevole, non li ho votati.
    Mi viene una rabbia che va oltre le lacrime a pensare a come il Partio democratico non abbia saputo cogliere i segnali dell’ulivo, non sappia ascoltare , non sappia distinguere, e che sia così vecchio ( non parlo di età) . Altro che rottamazione. Qui non ci abbiamo più nessuno nemmeno un’auto d’epoca ( quali dei nostri politici del PD potrebbero rappresentare una ottima e rara auto d’epoca?). Quelli come me che vorrebbero una politica etica fatta di perosne che dell’etica ,dei valori, della virtu, ne fanno un cavallo di battaglia non sono amati dal PD. Siamo scomodi: non dobbiamo dire grazie a nessuno.
    Ma come si fa a vivere in questa Italia? Se non fosse che è il mio paese dove sono nata, dove respiro l’aria della mia storia, io me ne andrei. In capo al mondo o in una isola deserta a parlare con gli uccelli, sempre meglio che con questi politici qui. Loro almeno ti ascoltano e con il loro canto non ti fanno nè arrabbiare nè addormentare

  7. Caro segretario Bersani,
    oggi ho letto sui giornali che il senato italiano non ha dato l’autorizzazione a procedere contro l’erodeputato Mastella Clemente per i fatti successi quando era ministro. Pdl, Lega, Udc, Pd, tranne l’Idv, hanno votato a favore di Mastella. Allora io mi chiedo questo e’ il Pd che io devo votare?
    NO! se il Pd non cambia veramente non lo votero’ mai piu’!
    E me ne dispiace perche’ l’ho sempre votato!
    Ho voglia di vedere facce nuove! facce pulite! persone non intrallazzate con i cosiddetti poteri forti e che veramente lottano per un’Italia nuova!
    Abbiate il coraggio di voltare pagina, e fatelo per il bene dell’Italia, se ci credete davvero! Altrimenti quelli come me pensano che siete uguale agli altri partiti e quindi anche con voi non cambierebbe niente!
    un cordiale saluto.

  8. caro segretario Bersani, ho sempre votato per la sinistra moderata e ho molto stima nei suoi riguardi, ma ora le dico con fermezza che se il PD non si impegna in modo esplicito ,martellante e condiviso ad eliminare in breve tempo gli scandalosi rimborsi elettorali ,gli alti stipendi dei parlamentari ,e dei componenti dei vari Consigli regionali, i doppi e tripli incarichi, auto blù e tutto ciò di cui ci informa la brava Gabanelli e libri come la casta IO NON VOTERO’

  9. PD= partito democratico = centro sinistra, il centro si vede sempre di più, la sinistra sempre meno, perchè? io credo per mancanza di coraggio, ma cosi facendo la vostra identità è sempre più confusa, ilcentro non vi vuole e gli elettori di sinistra sempre più scoraggati si allontanano……

  10. Caro Bersani,
    duole constatare che, secondo me, il PD sbaglia molte cose, soprattutto nella comunicazione che arriva anche a chi non legge i giornali, attraverso i TG. Da quanti mesi si sente dire da tutti voi che Berlusconi e il PDL sono alla frutta. Ma è sempre lì, a dispetto di tutto e di tutti. Non potete invece ignorarlo? Capisco che è difficile perchè anche per me è una ossessione, ma voi siete dei politici. Invece di continuare a dire Cade, cade, fate rilevare gli errori e gli orrori, senza battute di spirito. Rispondete alle sue enormi cazzate con proposte chiare, concrete.
    Inoltre, sappiamo tutti che Berlusconi è una sciagura, ma alla sciagura si aggiunge il fatto che è circondato da servi senza dignità. Puntate su di loro, prendeteli di mira, svergognateli quando capita come politici e come uomini davanti al grande pubblico. Quando cadrà B., cui sono aggrappati come l’edera, pensano di poter esistere ancora? Sempre che non ci sia qualche partito disposto ad accoglierli!?
    AIUTO AIUTO non voglio pensarci.
    Paola c.

  11. Giovanni Simoncini

    Egregio e simpatico Segretario:. Ella sembra risorto in questi ultimi mesi, almeno questo è la mia modesta opinione, tra l’altro avevo già mandato un messaggio “svegliatevi il buonismo non paga con questi arroganti e bugiardi qui” i risultati si ottengono con sobrieta nei dialoghi che non siano sempre i più arroganti a esprimersi senza dare la parola al confroto.
    Ella persona di grande stima e di aspettative per il popolo che non denigra i Giudici e che vorrebbe smantellare la corruzione che dilaga, esi inserisce in essa anche l’illegalita delle cose più banali, ne è di tutti i giorni la notizia che: truffe omicidi, sono oggetto di un paese che sta scivolando in basso, con l’immoralità di personaggi di spicco che invece di dare linee guida, danno esempi di un comportamento a di poco “abberrante” non si può continuare così. Basta Basta prima che sia troppo tardi per dire ai givani di cambiare rotta.
    Si studia nelle scuole pubbliche, perchè lo studio sià la vera formazione dell’UOMO e della DONNA , basta mostrare le donne come merce di scmbio, e basta dare messaggi che si può ottenere tutto e subito non è cosi.
    Ella è un Uomo che può dare messaggi nuovi di saggezza, e di fare riforme che servono a risollevare questo grande paese.
    Cioa Bersani Giovanni 1946 PU
    Gradirei che mi rassicurassi anche in questo.

  12. desidero esporre come qualche altro paese “capitalista” si attiva sulle tasse statali (escludo quindi le tasse federali):
    a)IVA. contro il ns medio 19%,loro hanno una tassa statale del 6% su tutti i prodotti salvo i generi alimentari (pensate cosa vorrebbe dire per chi fatica ad arrivare a fine mese)
    b)unica altra tassa statale è quella sugli immobili pari al 2% annuo sul valore al momento dell’acquisto (valore di mercato).successivamente lo stato può aumentare questi importi in funzione delle necessità di bilancio come segue: x i residenti fino al 2% dell’importo dell’anno precedente; x non residenti (seconde case,immobiliaristi, case sfitte, etc ) fino al 10% dell’importo tassa dell’anno precedente.
    non suggerisco di applicare questi importi ,ma semplicemente dare considerazioni sulle tante possibili ridistribuzioni delle ricchezze (che sono anche previste dalla costituzione)

  13. Giardini Ivano

    Egregio sefretario,
    seguo tutte le trasmissioni televisive in cui lei partecipa e la vedo accalorarsi particolarmente quiando esprimono commenti che identificano i comportamenti delgi appartenenti al suo partito come identici a quelli della controparte… Lei dice che non siete tutti uguali ok..Ho inviato un reclamo alla Direzione Sanitaria del Policlinico Sant Orsola il 08/06/2011 senza ottenere alcuna risposta. Ho inoltrato una istanza per avere finalmente una risposta al Presidenrte della Regione Emilia-Romagna il 09/09/2011 e per conoscenza di nuovo al Direttore sanitario del Policlinico… nessuna risposta… mi risulta che un suo collega di parito, l’onorevole Bassanini con la legge 41/90 abbia previsto una risposta scritta da parte della Pubblica Aministrazione nel termine di 30 giorni dal ricevimento della stessa… vede a chi9acchiere e a parole puo dire che siete diversi… purtroppo sono i fatti che Vi smentiscono… peccato.. era già da tempo che avevo deciso di non recarmi piu a votare… questa è una ulteriore conferma che la decisione presa è più che giusta… saluti e auguri… Ivano Giardini

  14. ugo beneventi

    Caro On. Bersani, reputo che Lei sia uno dei pochi che meriti ancora il titolo di “Onorevole”, ma faccia in fretta a sistemare il P.D. prima che sia troppo tardi. Sono un “iscritto” di quasi ottant’anni e secondo me, manca la radicalizzazione nel territorio. Non sono un amante della primarie. Prima che “politici” vogliamo essere onesti?. Non se ne può più!

  15. Io non mi meraviglio davvero più che il PD non riesca a superare il centrodestra, date le dichiarazioni dei suoi Leaders. Il PD dimostra di essere lontano anni luce dai problemi delle famiglie italiane, soprattutto quelle monoreddito. Si pretendono le tranches dei finanziamenti pubblici, quando le famiglie sono allo stremo dato che la pressione fiscale grava esclusivamente sugli stipendi e sulle pensioni. Chiedete alla Caritas chi è andato al tradizionale pranzo Pasquale.
    Mi piacerebbe rivolgere agli esponenti del PD questa domanda: ma i ”poveri” Comuni, come pensavano di pagare gli stipendi di luglio/agosto, prima che venisse ripristinata quella scellerata tassa sulla PRIMA casa (attenzione, PRIMA CASA) ? Come sempre è la massa a subire e a non poter reclamare. A chi interessa, infatti, la protesta di operai e pensionati? Nemmeno al maggiore partito della sinistra. Ancora: il finanziamente pubblico ai partiti e il finanziamente pubblico ai giornali. La signora LEGA NORD, insegna. Per i giornali, idem. Noi, poveri fessi, li paghiamo due volte.
    Ancora: l’acquisto di 131 caccia (a che pro? poi quando si va in Afghanistan si dice che siamo forze di pace) Ancora: mi piacerebbe sapere come, permettendo alle Aziende di LICENZIARE (usiamo le parole che ci sono nella splendida lingua italiana e non creiamo neologismi per indorare la pillola) il Paese possa crescere.
    Nel frattempo, si aspetta ancora, devo dire con molta curiosità, la famosa FASE DUE che dovrebbe creare posti di lavoro.

  16. Caro Bersani,
    nella mia gioventù, è molto più lungo il tempo che ho dedicato alle riunioni di partito, al tesseramento casa per casa e alla gestione delle feste de “l’Unità” rispetto a quello che ho trascorso al bar con gli amici.
    Ci credevo, forse ingenuamente, ma ci credevo e l’esempio che ci dava Enrico Berlinguer rafforzava ogni giorno di più le mie convinzioni.
    Oggi non è più così, tanto che non sono più neppure iscritto, eppure ho continuato a riconoscermi in quei valori ed a votare di conseguenza, anche se con sempre minor convinzione.
    So bene che i partiti hanno bisogno di finanziamenti per poter funzionare.
    So bene che il referendum che ha determinato la cancellazione del finanziamento pubblico è stato dettato solo dalla demagogia e si è rivelato un clamoroso errore.
    So altrettanto bene, però, che la legge sui cosiddetti “rimborsi elettorali” non è stata altro che una furbata vergognosa, sia nel momento in cui è stata adottata per rimediare alla cancellazione del “finanziamento pubblico”, sia – e soprattutto – in un momento come l’attuale in cui la gente non riesce ad arrivare alla fine del mese.
    Fanno ridere – anzi, fanno incazzare – le proposte che vengono formulate di ridurre l’importo dei rimborsi del 20% o del 30% e – bontà vostra! – di rinunciare all’ultima rata che sta per esservi corrisposta.
    Se non è vero che – come dice qualcuno – i partiti hanno ricevuto cinque volte quello che hanno speso, dimostratelo esibendo i bilanci e facendoli controllare pubblicamente invece di continuare a cincischiare con inverosimili smentite. Ma se fosse vero – come tanta parte della pubblica opinione mostra di credere – le sole cose che vi restano da fare sono:
    1) restituire immediatamente tutto quello che non avete speso, compreso quello che è stato imboscato in Tanzania, in Svizzera o in qualunque altro luogo, comprese anche le spese non afferenti all’attività politica in senso stretto.
    2) ridurre al 20% (si badi bene, non DEL 20%, ma AL 20%) l’importo dei rimborsi elettorali da oggi in poi.
    Diversamente, non oso immaginare che cosa potrà accadere quando la gente si sarà stancata davvero di sopportare ma, per quanto mi riguarda, spero di non esserci più, anche se mi dispiace per i miei figli.
    Caro Bersani,
    non so nemmeno io perché ti ho scritto queste cose, dal momento che tu ne sei certamente consapevole ben più e ben prima di me.
    E allora, cosa aspetti?

  17. Rachele Parlani

    Caro Bersani
    , sono un’insegnante in pensione, con una tradizione familiare socialista incarnata nel mio D N A. Continuo a sognare un socialismo reale. Stimavo Craxi e sono rimasta profondamente delusa quando, a posteriori, ho scoperto la sua inaffidabilità, i suoi intrallazzi con berlusconi e tante cose sgradevoli. Ho continuato a credere nella sinistra ed ho votato p d. Ora, però, sono di nuovo disorientata e profondamente delusa. Ti ho sentito dire , a proposito degli italiani che non ce la fanno ad andare avanti .: ” LI CAPISCO, PERCHE’ ANCH’IO TENGO FAMIGLIA” Questa battuta ce la potevi risparmiare.
    Condivido in tutto e per tutto quanto ha scritto Fabbri Guido , quindi non è il caso che mi ripeta.
    Vorrei darti un consiglio: ascolta la voce del popolo che è stato “in sonno” per troppo tempo. C’é voluta questa crisi per risvegliare le coscenze!!!!!!
    Le gente pretende un CAMBIAMENTO RADICALE DELLA POLITICA e un RIDIMENSIONAMENTO CONSISTENTE DEI COSTI. Non si accontenta delle mezze misure e vi sta con il fiato sul collo,
    Le elezioni amministrative hanno lanciato un segnale . Non gridate vittoria.
    Ci siamo salvati perchè, nelle amministrative, il voto ha premiato le persone.
    Se non cambierete registro,il movimento 5 stelle, alle politiche farà un vero bum e sottrarrà molti voti anche al p d.
    Lo dico con cognizione di causa perchè conosco molti amici orientati in tal senso
    Meditate gente, meditate!!!!!!!

  18. alessandra moro

    Perché ridurre il finanziamento al 50%? Perché così ci adeguiamo a quello che fanno in altri Paesi europei? Nessuno lo sa. La proposta attuale, poco motivata, mi sembra piuttosto una scelta arbitraria, che non rende contento nessuno se non viene inserita in una nuova strategia più ampia per quanto riguarda il rapporto tra necessità di finanziamento pubblico dei partiti e inizio di una strategia di finanziamento da parte dei privati. In questo momento critico, in cui è costretto a oscillare tra alleanze con estremisti e moderati, il partito democratico dovrebbe essere portatore di una visione larga e coraggiosa, innovativa, che superi le prese di posizione di parte e non si limiti a proposte “ragionevoli” e tutto sommato conservatrici. In questo modo, invece, non si va da nessuna parte. Lo dico con affetto e mi dispiace…

  19. Basta aspettare ancora. Urge la riforma elettorale .Finitela di prenderci in giro, altrimenti voteremo per Grillo.

  20. INSEGNANTI 18 ORE DI LAVORO PORTATE A 24 ALLA SETTIMANA VERGOGNATEVI DOVETE FARNE 40 COME TUTTI I NON PRIVILEGIATI

  21. Rachele Parlani

    gli insegnanti non sono dei privilegiati. bisogna essere ignoranti per fare una simile affermazione. Sa Minogigi le ore che i professori impiegano a casa per correggere i compiti? Altro che 40 ore settimanali!.. Per non parlare delle ore di programmazione, dei consigli di classe, del ricevimento dei genitori. … Il Minogigi , prima di sentenziare, vada a vedere in qualche scuola, magari in classi di 30 alunni e si documenti, prima di sentenziare. Potrebbe o, meglio, dovrebbe rendersi conto di quanto è stato superficiale nella sua affermazione.

  22. Caro Segretario, se è vero che Grillo e Di Pietro sono un’accoppiata pessima per l’Italia è anche vero che il movimento M5S è fatto di gente molto perbene. Ragazzi che hanno voglia di cambiare questa nostra italia, così piena di abusi, soprusi, malaffare e di una invadenza della politica nella nostra vita privata senza limite. Allora, mi permetto di consigliarti, così come fai giustamente per governare l’Italia di cercare alleanza in quel discutibile centro destra politico di Casini, di cercare di dare una sponda politica al M5S con insistenza e caparbietà. Questo un giorno sarà un altro tuo grande merito politico. Peraltro, a parte la questione sia pure non secondaria dell’euro, le tematiche che portano avanti i grillini erano prima nel DNA della “bella” sinistra. E’ il consiglio spassionato, di un ingegnere di 57 anni senza lavoro da 4 anni con due figli laureati anche loro con lavoro precario, e tuo grande elettore.
    Affettuosamente
    Arturo

  23. Rachele Parlani

    Condivido in pieno quanto detto da Arturo.. Sono una pensionata sul viale del tramonto,ma non ho rinunciato alla passione politica.. Ho conservato il senso critico e sono spietata quando si tratta di stigmatizzare certi comportamenti, specie nei confronti della sinistra alla quale ho sempre aderito e che vorrei al di sopra di ogni sospetto. , In passato ho nutrito una velata simpatia per Di Pietro, per il suo ostentato rigore, che credevo sincero. Poi quando dai suoi nominati è uscito SCILIPOTI ho avuto un sussulto. ..e ho capito che qualcosa non funzionava. Per non parlare del tesoriere….. Ma di fronte a tanta ostilità nei confronti di MONTI mi è venuto il rigetto.. E non è che , come pensionata, non abbia pagato il mio tributo. Monti mi ha ridato l’orgoglio di essere italiana. Berlusconi , come presidente e come uomo, ci aveva resi lo zimbello del mondo intero.Monti lo avrei voluto più determinato nel prendere provvedimenti, specie per quanto concerne. la LEGGE ANTICORRUZIONE.. Mi è rimasta sullo stomaco la legge, di stile berlusconiano che DEPENALIZZA IL FALSO IN BILANCIO. Aspettavo con ansia la sua abrogazione.. Monti, purtroppo, è ostaggio del p.d.l. e della lega. Il P.D. avrebbe dovuto fare una battaglia spietata. Io non ero in Parlamento e non so come siano andate le cose, ma non se ne è parlato molto, . Per tollerare tale legge bisogna essere IN MALAFEDE O CRETINI. I berlusconiani in malafede ne traggono vantaggio, a danno del fisco, i cretini, sono gli ignavi, che hanno votato berlusconi dicendo ” Berlusconi è ricco e non ha bisogno di rubare”. Purtroppo , questi ultimi , sono irrecuperabili. Chi è in malafede avrà brindato, alla faccia di chi paga le tasse. Quando finirà questa vergogna?

  24. Ma scusate, questo Renzi non è quello che, mentre noi imprecavamo e cercavamo in tutti i modi di fermare quel signore che risponde al nome di Berlusconi, lui invece con quel signore ci andava a cena?

  25. Caro Bersani, un antico proverbio dice “dai nemici mi guardo io, dagli amici mi guardi Iddio”, meglio evitare di prendere un caffè con qualcuno

  26. Caro onorevole Bersani pensavo di votare Pd pensando che volesse cambiare un po’ il paese ma visto cosa ha fatto alle primarie e subito dopo il mio voto non lo avrà, lo darò a Grillo

  27. Hello! Someone in my Facebook group shared this website
    with us so I came to check it out. I’m definitely loving the information. I’m book-marking
    and will be tweeting this to my followers! Great blog
    and terrific style and design.

  28. Hi there! I could have sworn I’ve been to this site before but after browsing through some of the post I realized it’s new
    to me. Anyways, I’m definitely delighted I found it and I’ll be bookmarking and checking back frequently!

  29. Excellent blog right here! Additionally your site rather a lot
    up very fast! What host are you using? Can I am getting your affiliate link
    for your host? I want my website loaded up as quickly
    as yours lol

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...