Non è vero che voglio invadere l’isola di Malta

Mentre in campo pare voglia scendere anche l’altro pargolo di casa Bossi, riportiamo alcuni stralci della querela leghista contro il blogger satirico del post precedente:

“… in più momenti esecutivi del medesimo disegno criminoso, comunicando con più persone attraverso la rete internet (…) offendeva la reputazione di BOSSI Renzo (…) addebitandogli (…):

-affermazioni, surrettiziamente attribuite a BOSSI Renzo, tese a denigrare il Risorgimento italiano (per BOSSI Renzo “Mameli, Garibaldi, Cavour” sarebbero stati nomi senza senso, letteralmente gettati nella spazzatura della storia”) (…);

-affermazioni tese a descrivere BOSSI Renzo come persona priva di cultura (infatti, secondo l’indagato, BOSSI Renzo attribuirebbe il dipinto di Monna Lisa (ironicamente indicata come Mona Lisa) a Raffaello Sanzio, invece che a Leonardo Da Vinci) (…);

– affermazioni che, in modo evidentemente ironico e con valenza diffamatoria, riferiscono di un piano, ordito da BOSSI Renzo e dai Deputati BORGHEZIO Mario e SALVINI Mario (sic), quest’ultimo Parlamentare Europeo, di invasione dell’isola di Malta, a seguito dell’arrivo sulle coste italiane di un barcone di “terroristi” con a bordo salvagenti maltesi, aggiungendo che “Questi bastardi arrivano a scortare nelle nostre acque territoriali gommoni di terroristi arabi e sicuramente fanno parte di un piano perfidamente organizzato dai Comunisti e da La Repubblica” (…);

– affermazioni, rese in modo ironico e con valenza diffamatoria, che riferiscono della intenzione di BOSSI Renzo di costituire la “Chiesa Riformata Secessionista della Nazione Padana”, eleggendo come Papa il “Mago Otelma” (…);

– affermazioni rese in modo sia ironico e sia esplicitamente diffamatorio o calunnioso, con le quali si da conto di un progetto, ordito da BOSSI Renzo e da altri “giovani padani”, di far esplodere la Breccia di Porta Pia (…);

– affermazioni, poste all’interno di un capitolo denominato “Berlusconi l’è un ciula, grande gross e ciula”, quindi con offesa anche recata al Presidente del Consiglio dei Ministri e fatta apparire come proveniente dallo stesso BOSSI Renzo, con le quali si dà conto di un immaginario incontro di BOSSI Renzo, del Deputato BOSSI Umberto, come noto padre di BOSSI Renzo, e del Presidente del Consiglio BERLUSCONI Silvio, nel corso del quale quest’ultimo dice (avrebbe detto) “… lo sai quanto mi è costato mettermi in tasca tutta la stampa e quasi tutti i media d’Italia”, a valenza diffamatoria, perché reso in termini da far apparire lo stesso BOSSI Renzo come complice di progettualità istituzionalmente irrituali ed ambigue, comunque contrarie all’ordinamento democratico, perché tese al sostanziale controllo di tutta la stampa nazionale da parte dell’organizzazione politica denominata “Lega Nord” (…);

– affermazioni in termini oggettivamente diffamatori, che riferiscono di un asserito disprezzo di BOSSI Renzo per tutti i cittadini extracomunitari, corredate da inviti ad una sorta di guerra santa nei confronti dei predetti e dei cittadini turchi in particolare (…);

– apostrofando BOSSI Renzo con l’epiteto di “terrorista”, anche in relazione ad affermazioni rese sotto forma di racconto fantasioso contenute nell’articolo denominato “Daniela Santanché salva dai terroristi islamici la sirenetta di Copenaghen in Danimarca” (…).

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...