Micro-nazionalismo e crisi

di Carlo nel Circolo

Il micro-nazionalismo in Europa torna a manifestarsi in modo impetuoso. In Belgio, Italia e Spagna esplodono le contraddizioni storiche di una unità territoriale realizzata su basi diverse. Le differenze tra popolazioni sopite e mai risolte una volta per tutte vengono prepotentemente alla ribalta.

E’ il segno che questa crisi ha una valenza storica e può provocare rotture e svolte inaspettate. La dinamica dei mutamenti sta dentro le trasformazioni geopolitiche che indicano un indebolimento dell’entità storica Stato-nazione.

Tempo fa Mario Borghezio (Lega Nord) fu piratato durante una manifestazione della destra fascista europea mentre dichiarava : “Occorre insistere molto sul lato regionalista del movimento. E’ un buon modo per non essere considerati immediatamente fascisti nostalgici, bensì come una nuova forza regionalista, cattolica, eccetera eccetera… ma, dietro tutto ciò, siamo sempre gli stessi” (dal blog di Daniele Sensi).

Al di là del giudizio sullo spessore politico dell’esponente leghista occorre chiedersi quanto la destra estrema e forze nuove in Europa stiano deliberatamnte soffiando sul fuoco di un neo-nazionalismo in versione mini per guadagnare quello spazio politico che gli viene negato su scala macro.

Advertisements

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...