Sì, è la carica dei naif, o forse dei pirla. E devi farci i conti

da Scene Digitali

“Le wikispie sono attivisti naif con troppi film in testa” scrive il Foglio stamattina (Il 28 luglio, ndr) e rimpiange i tempi delle spie vere, con la pistola all’ascella e la professionalità nel sangue. E quelli che si ribellano all’obbligo di rettifica per i blog vendono bufale, perché non si vede come mai si debba dare libertà di diffamazione ai pipparoli anonimi o agli impiegati infoiati. Lo scrive Filippo Facci su Libero di oggi e se la prende anche col sottoscritto per l’appello sul comma 29.

Sono ragionamenti seri, che si risentono per il mondo e meritano discussione -i primi a lanciare il sasso: Andrew Keen, ma anche Jaron Lanier. Proprio per questo sarà il momento di porsi un tema nuovo (per loro): sì, rispondo, avete ragione, quel tempo dei professionisti (spie e cronisti) è proprio finito e per molti di noi fu il tempo della nostra formazione. Oggi siamo nel tempo del culto del dilettante (Keen), ma questa è la sfida per noi che ci pensiamo professionisti: vivere, accompagnare, raccontare l’epoca nuova della massa-individuo che ha preso la parola. Senza invocare le leggi del ‘48, che poi sono la censura del 2010 (altre leggi sono possibili). E senza struggerci perché Misha non ci aspetta più alla fermata della U-Bahn di Friederichstrasse.  Accetto la banalità del nuovo e cerco leggi, e cultura, che lo accompagnino a sedere fra le cose note. Certo cadono molti status e privilegi…

“La rivoluzione dava scacco al re con i pedoni” scrisse quello lì, parlando del ‘17. E a noi non toccherà nemmeno di morire con un badile in testa.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...