Iran: giovane blogger in sciopero della fame nel carcere di Evin

da Giornalettismo

Hossein Ronaqi ha iniziato a non nutrirsi in segno di protesta alle pressioni e alle torture subite in cella di isolamento nel supercarcere di Teheran.

Lo riferisce oggi il sito riformista Kaleme. Ronaqi si trova recluso in cella di isolamento dallo scorso dicembre e, secondo quanto avrebbe raccontato alla propria famiglia, sarebbe stato sottoposto a continue pressioni e torture da parte dei responsabili del carcere affinchè partecipi a un’intervista televisiva dove il blogger dovrebbe dichiarare il falso sulle proprie attività politiche e sul suo coinvolgimento in movimenti antigovernativi. La madre di Ronaqi, che sta cercando di ottenere il permesso di vederlo in carcere, ha detto: “Sono riuscita ad avere una conversazione telefonica con mio figlio che mi ha spiegato di essere stato sottoposto a diverse pressioni per rilasciare un’intervista televisiva. Sono molto preoccupata per la sua salute fisica e mentale. Hossein ha iniziato lo sciopero della fame perché non riesce a comprendere perché si trova, dopo più di otto mesi, ancora in cella di isolamento e perché deve essere sottoposto a così tante pressioni in carcere”.

OLTRAGGIO ALLA REPUBBLICA ISLAMICA – Ronaqi, blogger e attivista per i diritti umani, era stato arrestato lo scorso dicembre per aver pubblicato sul proprio blog articoli considerati offensivi e oltraggiosi nei confronti della Repubblica islamica. Questi è anche accusato di aver svolto attività antigovernative.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...