Oppressione burocratica

da Metilparaben

Nel 1994 una società, mal interpretando una norma di legge, paga un’imposta che non avrebbe dovuto pagare per un importo di circa 2 milioni di lire; accortosi tempestivamente dell’errore, l’amministratore presenta entro i termini di legge una dichiarazione rettificativa chiedendo a rimborso la somma indebitamente versata.
Il tempo trascorre senza che l’ufficio delle imposte si degni di dare corso alla richiesta: quando si accorge che si sta avvicinando la scadenza del termine di dieci anni che farebbe scattare la prescrizione, la società produce -a proprie spese- un’ulteriore istanza, alla quale l’ufficio continua a non dare riscontro, ed è quindi costretta a proporre ricorso -a proprie spese- per fare valere i propri diritti.
Dopo due o tre anni la commissione tributaria discute il ricorso e riconosce alla società il diritto alla restituzione dell’imposta pagata, stabilendo contestualmente che le spese del contenzioso si intendono compensate, cioè che tutti i costi sostenuti per la causa restano a carico del contribuente.
La società, a questo punto, deve notificare -a proprie spese- la sentenza all’ufficio delle entrate, affinché quest’ultimo prenda atto di avere torto e provveda a restituirle quanto le deve: dovrà attendere altri sei mesi -il tempo teoricamente a disposizione dell’ufficio per proporre appello contro la decisione della commissione tributaria- e poi -a proprie spese- produrre un’ulteriore istanza per ottenere, trascorso ancora qualche mese, il rimborso di quanto aveva erroneamente pagato.
A quel punto, a meno di altri contrattempi, saranno trascorsi quindici anni dall’errato versamento.
La vicenda è realmente accaduta (la documentazione è presso il mio studio e non la pubblico per evidenti ragioni di privacy): non rappresenta, purtroppo, un’eccezione, ma la regola.
Fate un po’ voi.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...