Il circolo

Entra nel nostro Social Network

Un partito che nasce in questi anni non può ignorare che la realtà, l’informazione e la circolazione delle idee ai nostri tempi non sono più legate a scambi di dati di tipo fisico ma che gran parte della nostra elaborazione culturale, della comunicazione, della ricerca e degli affari avviene sulla rete internet.

Il Partito Democratico è il primo partito in Italia a offrire ai cittadini delle modalità di partecipazione diverse da quelle a cui la politica ci ha abituati: i circoli on-line consentono la medesima ricchezza di dibattito dei circoli “fisici”, ma agevolano la partecipazione superando con estrema efficacia le barriere fisiche e le distanze. La presenza nel Partito Democratico dei circoli on-line, oltre a rappresentare un’innovazione su scala probabilmente mondiale per un partito politico, permetterà di incrementare la ricchezza dei contributi da ogni angolo del mondo e realizzare un’apertura reale e sostanziale alle nuove generazioni.

Compilando il form che trovi qui e cliccando su “Aderisci”, farai la tua pre-iscrizione al primo circolo online del Partito Democratico. Sarai presto ricontattato per ultimare la procedura versando la quota di iscrizione, come previsto dallo Statuto, e per entrare in contatto con gli altri iscritti, con i quali parteciperai attivamente alla costruzione del circolo.

Benvenuto nel primo circolo virtuale del Partito Democratico: il circolo “Barack Obama”.
Iscriviti: un’Italia nuova si può fare, anche grazie a te.

Annunci

30 risposte a “Il circolo

  1. Credo sia una splendida iniziativa che rende ancora più palpabile questa ventata di idee nuove che nella politica serve per ritornare a sperare e a credere in un qualcosa di importante

  2. Sì, finalmente una forza politica che sa esprimersi con il linguaggio dei giovani e sa interpretarne i sogni. Per la prima volta a 34 anni voglio provare a dare il mio contributo.

  3. Finalmente un partito italiano che sembra avere una strategia di comunicazione su Internet all’altezza dei tempi.

  4. Prima di tutto vorrei farvi i complimenti per l’iniziativa che sembra riuscita.
    Poi vi chiederei dei consigli per fare la stessa cosa qua in Sicilia.
    Inoltre ho da porvi una domanda, perchè avete scelto questo nome per il vostro circolo on-line ?
    Io sarei stato forse un pò più cauto,del resto di Obama conosciamo poco,sappiamo certo che è il candidato democratico ,che probabilmente lotterà per la casa bianca,ma ancora non lo è diventato ,non sappiamo come si comporterà dopo. Dargli tutta questa fiducia a occhi chiusi,non è troppo esaggerato ? se dovesse vincere hillary,se dovesse perdere le elezioni con i republicani,se dopo l’eventuale vittoria dovesse governare male che cambiereste nome al circolo?
    La voglia di arrivare prima degli altri forse può far fare degli errori .
    La mia vuole essere una critica costruttiva anch’io faccio parte di un circolo del Partito Democratico e certo nomi del recentissimo passato a noi non c’è ne mancano.
    ciao e buon lavoro.
    Piero.

  5. sulla scelta del nome, sono perfettamente d’accordo con Piero.
    Quanto al “far la stssa cosa in Sicilia”, l’idea i fa un po’ sorridere… che bisogno c’è, di moltplicare le sezioni on line? la sezione (o Circolo che dir si voglia ) se è ON LINE, non ha più nessuna necessità di diversificrsi per territorio, no? che senso avrebbe, allora, l’essere in Rete, se non quello di mettere, appunto, in rete le persone prescindendo dal’appartenenza ad un territorio specifico O no?

  6. Sono con Sissi per quel che riguarda il discorso dell’aprire altri circoli on line. Per quanto non ci sia nulla di male a moltiplicarli questo accetta volentieri nuovi iscritti.
    Per quel che riguarda il nome, invece, la scelta è caduta su Obama solo per un motivo evocativo: Obama è nero, relativamente giovane, e sfida una donna alla presidenza del Paese più forte del mondo. Quando una cosa così fuori dalle logiche gerontocratiche del nostro bel paese sarà possibile da noi?

  7. E’ nato un nuovo circolo on line del Pd.
    pd.communitas2002.org
    Veniteci a trovare

  8. Cari amici del circolo Obama, sono Andrea Palombi della casa editrice Nutrimenti, quella che ha pubblicato l’autobiografia di Obama in Italia (“I sogni di mio padre”). Ci siamo conosciuti alla presentazione da Griot. Pensate sia possibile permettere l’acquisto dal vostro sito, o mettere un link alla pagina del libro sul nostro sito. In ognuno dei due casi potremmo prevedere una provvigione che fornisca anche una fonte di finanziamento a voi. Fatemi sapere.
    Cari saluti
    Andrea Palombi

  9. ciao io mi sono iscritta ma non ho pagato la quota di iscrizione. Come devo fare?
    ciao

  10. Cara Alessandra, non sono ancora state stabilite le modalità con cui pagare quote di iscrizione; in effetti, finché non ci sono i regolamenti, e il partito stesso non ha ancora chiarito se si opterà per un vero e proprio “tesseramento” ovvero per altre forme di adesione, tutte le “iscrizioni” al PD devono essere ancora considerate “pre-iscrizioni”. Se però ti andasse di dare un contributo volontario alle spese che il Circolo affronta, puoi farlo tramite pay-pal, cliccando sull’apposito pulsante verde, in alto a destra nella pagina principale del blog.
    Grazie e a presto!

  11. Buona Domenica. Come ongi mattina dalla nascita del Pd in trentino e nella valle Giudicarie dove risiedo: incontro degli amici proponendocci di potenziare i Circoli far partecipare più cittadini.Datecci un aiuto Vittorio

  12. Cari amici,
    a seguito dell’odierna presa di posizione del PD sul caso Englaro e – soprattutto – a seguito della relativa dichiarazione di voto ho deciso di prendere le distanze dal PD. Vorrei pertanto – con enorme dispiacere – cancellare la mia iscrizione al circolo.

  13. Al di là di ogni ideologia politica, che la mia posizione suggerisce di non evidenziare, l’idea di fondo di questa iniziativa mi pare sicuramente buona..

  14. Finalmente Noi………
    I DEMOCRATICI…….
    Anche on-line…….
    Semplicemente fantastico!!!!!

  15. a quanto ammonta la quota di ‘iscrizione’?

  16. redazionepdobama

    Sara, al momento il tesseramento per i circoli online è in via di definizione (orientativamente costerà una ventina di euro, comunque). L’iscrizione al nostro social network è invece gratuita e non c’è nessun vincolo di tessera.

  17. scusate, ma il circolo obama sostiene marini alle primarie dei giovani del pd? perchè se è così voglio sapere come rinunciare all’adesione che vi ho dato, perchè io con certi arrivisti e cattolici integralisti non voglio avere niente a che fare

  18. Mi sembra un’idea ottima visto che l’attività del PD nel mio comune sono uguale a zero. Bravi!!

  19. Dove trovo su questo sito un documento che mi aiuti ad approfondire la conoscenza sul circolo PD Obama?

  20. @natale
    domanda difficile, descrivere il circolo è complicato.
    trovi molte cose in queste interviste:
    http://www.partitodemocraticoveneto.org/primopiano_dett_arc.asp?ID=23
    http://www.ilpolitico.it/?p=201#more-201
    e se hai pazienza puoi leggerti il modello organizzativo e gli extra, ma è meno discorsivo…
    http://www.modelloobama.wikispaces.com/
    e soprattutto devi seguire il social network:
    http://www.modelloobama.wikispaces.com/

  21. mssimo prasca

    Pur rimanendo necessario il radicamento territoriale, non vedo nulla di male che si attivi un circolo PD online a condizione di non credere che così si risolvono tutti i problemi della partecipazione democratica e de rapporto con la gente. Massimo Prasca

  22. il vostro Obama: è risultato un bluff … in America, rimpiangono il vecchio Bush … :)

  23. Bene organizzati, complimenti.

  24. Ero allo stadio a vedere la mia amata As Roma quando scorgo un signore di mezza eta’ che porta una maglia della Roma, ovviamente, con, al posto del nome del giocatore, scritto Barack Obama e sotto yes we can.

    Sinceramente sono sempre un po’ restio alle ventate di entusiasmo facile, ad abbracciare il successo di altri basato su parole, ma nel caso specifico ancora di piu’ mi sono chiesto: ma siamo qui a vedere la Roma, cosa centra Barack Obama, neopresidente degli Stati Uniti?

    Non posso negare di conoscere l’argomento a fondo, sin da prima che venisse eletto. E che questo argomento e’ stato, negli ultimi anni, quello che piu’ mi ha colpito perche’ dimostra, a mio modestissimo parere, quanto gli esseri umani siano pronti ad accogliere chiunque nella speranza che corrisponda a quello che cercano. Basta che questo chiunque venga posto nel modo giusto lo abbracceranno e, successivamente, chiuderanno gli occhi davanti a qualsiasi cosa possa intaccare questo sogno fatto di fragili cristalli che, nelle nostre menti, si trasformano in diamanti.

    Obama che ha fatto tutta la sua carriera nel sistema al servizio dei piu’ grandi “nemici” del popolo (Kissinger, Brezinski, Soros etc.) e’ stato finanziato pubblicamente dagli stessi. E gia’ questo mi bastava a capire che la differenza tra lui e Mc Cain era solo di facciata.
    Ma ancora posso capire l’abbaglio demagogico che possa dare una faccia di colore che dava, per eta’, doti oratorie e colore della pelle, tutta l’impressione di voler attuare un cambiamento.
    In fondo non siamo tutti obbligati a conoscere i padroni dell’economia mondiale ne il funzionamento della Fed o del World Fund e addirittura non siamo obbligati a sapere cos’e’ la BCE anche se ci riguarda direttamente.. per cui viva l’entusiasmo..

    Ma ora. Le prigioni illegali per i presunti terroristi, e vi ricordo che anche uno di voi potrebbe essere detenuto senza motivo ne processo negli stati uniti oggi, sono ancora attive grazie alla firma di tale Obama. E lui aveva detto che le avrebbe chiuse, invece il prolungamento del permesso e’ stata la prima firma che ha messo.

    In Afganistan il contingente americano, che da sua promessa si sarebbe ritirato, e’ aumentato di 36000 uomini e si appresta ad aumentare di altri 40000.

    Con un abile e poco pubblicizzato atto ha dato il potere alla Fed, una banca centrale ma privata, di fare i regolamenti finanziari.. come se nel calcio dessimo ad una squadra la possibilita’ di decidere le regole mentre le altre stanno a subirle. Questa, signori, e’ la legge piu’ capitalista della storia del mondo..

    In Iran la crisi peggiora e senza fare cospirazionismo di eventi strani ne succedono e sempre piu’ spesso.. un po’ come successo a Panama, in Cile etc.

    Io ora sono capitato qui per caso e voglio assolutamente affermare la mia totale indipendenza politica da qualsiasi movimento o ideologia, e capisco che il mio intervento possa essere preso come una provocazione.

    Ma vi spingo ad informarvi in rete, ove sono presenti tantissimi documenti, siti, documentari che analizzano la realta’ di Obama, per, eventualmente cambiare idea e non inneggiare contro il sistema utilizzando il nome di un uomo che, probabilmente, incarna lo stesso sistema piu’ di quanto abbia fatto il suo terribile predecessore.

  25. roberto gennuso

    Ma l’Unità non può fare un pò di pubblicità al circolo?

  26. nice post. thanks a lot for the information

    kırmızı reishi

  27. nuri battal estetik burun cerrahi
    nuri battal

  28. very good article for this. thanks so much :)
    burun estetiği

  29. Prima di tutto vorrei farvi i complimenti per l’iniziativa che sembra riuscita.Poi vi chiederei dei consigli per fare la stessa cosa qua in Sicilia.Inoltre ho da porvi una domanda, perchè avete scelto questo nome per il vostro circolo on-line ?Io sarei stato forse un pò più cauto,del resto di Obama conosciamo poco,sappiamo certo che è il candidato democratico ,che probabilmente lotterà per la casa bianca,ma ancora non lo è diventato ,non sappiamo come si comporterà dopo. Dargli tutta questa fiducia a occhi chiusi,non è troppo esaggerato ? se dovesse vincere hillary,se dovesse perdere le elezioni con i republicani,se dopo l’eventuale vittoria dovesse governare male che cambiereste nome al circolo?La voglia di arrivare prima degli altri forse può far fare degli errori .La mia vuole essere una critica costruttiva anch’io faccio parte di un circolo del Partito Democratico e certo nomi del recentissimo passato a noi non c’è ne mancano.ciao e buon lavoro.Piero.
    +1

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...